Home   Flora   Fauna   Escursioni   Foto & Video   Bacheca   Avola   Consigli Utili   Come Eravamo   Storia & Leggenda    
 
 
 


Assicurazioni Veni Veni

Corso Garibaldi 57 Avola (SR)


E-mail:
Password:
 

Hai dimenticato la password ?
Clicca qui
 
Desideri Registrarti ?
Clicca qui

Organizziamo un'escursione ???
scopri come fare clicca qui

 

 

Anche su Facebook

 

Vedi la mappa su
 

 


Aiutaci a mantenere attivo questo sito web.

Le donazioni così ricevute verranno utilizzate per coprire i costi di manutenzione - registrazione e gestione del sito web, in modo da arricchire sempre di più i contenuti e far conoscere quest’angolo di paradiso ricadente nel territorio del Comune di Avola. Il Sito Web è raggiungibile attraverso i seguenti domini:

http://www.cavagrandedelcassibile.it http://www.cavagrandedelcassibile.com http://www.cavagrandedelcassibile.eu http://www.cavagrandedelcassibile.info http://www.cavagrandedelcassibile.org http://www.cavagrandedelcassibile.net

Premi sul tasto donazione sopra riportato, e grazie per quanto puoi fare.

 

Associazione

Cavagrande del Cassibile


STATUTO


Art. 1 – COSTITUZIONE E SEDE
E’ costituita l’Associazione Naturalistica, Sociale e Culturale denominata “Cavagrande del Cassibile” con sede ad Avola, in Via Luigi Razza n° 127.


Art. 2 – NATURA E SCOPI
L’Associazione è un’istituzione autonoma, apartitica e apolitica, senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del Codice Civile, nonché del presente Statuto, e si propone di operare nel settore naturalistico, sociale e culturale.
L’Associazione persegue i seguenti scopi:

  • promuovere e operare per la conoscenza naturalistica, paesaggistica, geologica, storica e culturale, per la conservazione e la salvaguardia delle specie, per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e del territorio locale;
  • recuperare e promuovere le tradizioni popolari ed enogastronomiche del territorio, collaborando con le attività produttive, economiche e imprenditoriali incentivando il turismo locale;
  • recuperare e promuovere la fruizione di aree e fabbricati rurali esistenti e localizzati in aree di particolare interesse naturalistico e paesaggistico;
  • organizzare convegni, corsi, conferenze e seminari in materia ambientale;
  • sensibilizzare e collaborare con le strutture competenti al fine di recuperare il patrimonio di strade, sentieri, trazzere regie che consentano una più adeguata fruizione del territorio ibleo;
  • proporsi come luogo di aggregazione tra gli Associati nel nome di interessi culturali comuni;
  • collaborare con le scuole e con Enti nel perseguimento delle stesse finalità associative;
  • stipulare convenzioni con Enti pubblici e/o privati e con altre Associazioni in sintonia con gli scopi perseguiti dall’Associazione stessa.

L’Associazione potrà assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo esclusivamente nei limiti necessari al suo regolare funzionamento oppure occorrenti a qualificare o specializzare l’attività da essa svolta.


Art. 3 – ATTIVITÀ
Per il raggiungimento dei suoi scopi, l' Associazione intende promuovere varie attività :
attività culturali e di formazione:

  • promuovere attività di educazione ambientale e divulgazione scientifica rivolte a tutte le Scuole;
  • collaborare con Università, Enti di formazione e Istituti di Ricerca per proporre attività inerenti la ricerca scientifica, la gestione e la divulgazione nel settore della flora e della fauna, e per lo svolgimento di tirocini formativi avvalendosi di opportune figure titolate;
  • gestire locali messi a disposizione dagli Enti privati e/o pubblici per promuovere la conoscenza ambientale, scientifica e culturale del territorio organizzando giornate di informazione e approfondimento, corsi di aggiornamento, dibattiti, conferenze, incontri teatrali, musicali, letterari, mostre di pittura, scultura e fotografia aperte a tutti gli interessati nonché serate enogastronomiche, seminari e proiezioni di film e documentari;

attività di promozione e tutela del territorio:

  • attività di pratica sportiva ed escursionistica, quali ad esempio trekking e climbing sportivo, scouting, ippoturismo, mountain-bike e altre coerenti con le caratteristiche dei luoghi, ed in grado di favorire il corretto contatto con l’ambiente e la natura, il tutto avvalendosi anche della collaborazione di opportune figure titolate;
  • avanzare proposte agli enti pubblici partecipando alle forme decentrate di organizzazione del territorio, in particolare nel settore turistico;
  • gestire direttamente riserve naturali, aree protette, aree di interesse naturalistico e simili, anche attraverso interventi di infrastrutturazione e riqualificazione;
  • ripristinare itinerari naturalistici e storici di particolare interesse;
  • promuovere il recupero e la fruizione, anche per le finalità  dell'associazione, di aree e fabbricati rurali esistenti e localizzati in aree di particolare interesse naturalistico;
  • ripopolamento faunistico e botanico (rimboschimento ed imboschimento) di aree di notevole interesse;
  • prevenzione degli incendi boschivi;
  • creazione e/o aggiornamento di mappe forestali, itinerari virtuali;
  • monitoraggio informatico delle specie botaniche e faunistiche;
  • collaborare, aderire, affiliarsi e/o stipulare convenzioni con enti pubblici e/o privati, e associazioni scientifiche e/o culturali e/o sportive, consorzi e cooperative, attivi nel territorio a livello regionale, nazionale ed internazionale che perseguono scopi e finalità affini e utili a quelli dell’Associazione;
  • fornire parziale ospitalità, presso i locali gestiti, ai partecipanti alle attività di cui sopra;

attività accessorie:

  • esercitare piccole attività di natura commerciale, al solo scopo dell’autofinanziamento, come la produzione e la vendita di materiali relativi alle attività svolte dall'Associazione, la pubblicazione tradizionale e multimediale, produzioni audio-visive, affitto di attrezzature, vendita di gadgets, ecc.
  • promuovere e/o gestire ogni altra iniziativa ritenuta idonea al raggiungimento degli obiettivi sociali, il tutto nella propria realtà e dovunque se ne renda utile e necessaria la presenza.

Art. 4 – STRUTTURA DELL’ASSOCIAZIONE
L’adesione all’Associazione è libera ed avviene compilando una domanda di ammissione. All’Associazione possono essere ammessi tutti coloro che ne accettino e condividano lo Statuto. Per i minori è richiesto un nulla osta da parte di chi ne esercita la patria potestà. Il numero di Soci è illimitato. I Soci si distinguono in: Fondatori, Ordinari, Sostenitori e Onorari. Sono Soci Fondatori coloro che sono intervenuti alla costituzione dell'Associazione, hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali, la loro qualità di soci ha carattere di perpetuità, non è soggetta ad iscrizione annuale, ma solo al pagamento della quota sociale. Sono Soci Ordinari tutti coloro che, dietro richiesta di adesione all'associazione in forma scritta, vengano accettati dal Consiglio Direttivo. Hanno diritto di voto e sono eleggibili alle cariche sociali. La loro qualità di soci effettivi è subordinata all'iscrizione e al pagamento della quota sociale. Sono Soci Sostenitori tutti coloro che forniscono esclusivamente il sostegno economico alle attività dell'Associazione liberamente. Sono soci Onorari le persone fisiche e/o giuridiche che offrono all'associazione contributi finanziari , donazioni di particolare entità o che ne agevolino le attività in maniera rilevante. Tale riconoscimento è deliberato e riconosciuto dal Consiglio Direttivo. L’iscrizione ha durata annuale e va rinnovata di anno in anno, tramite il pagamento della quota stabilita dal Consiglio Direttivo. Per l’anno 2015 tale quota viene fissata a euro 10 (dieci), ma potrà essere modificata in relazione ai costi supportati per le attività svolte.


Art. 5 – SOCI, DOVERI E DIRITTI
I Soci hanno uguali diritto di partecipare a tutte le attività promosse dall’associazione e usufruire delle strutture del sodalizio. Sono tutti eleggibili alle cariche sociali in occasione del rinnovo del Consiglio Direttivo, in seguito a presentazione di candidatura. I Soci sono tenuti ad osservare il presente statuto e le delibere adottate dagli organi dell’associazione, e a mantenere un comportamento conforme agli scopi dell’associazione. I Soci sono tenuti, inoltre, al pagamento del contributo associativo. Un Socio potrà essere espulso soltanto per gravi cause, e in particolare:

  • se farà opera di danneggiamento nei confronti dell’Associazione;
  • se adotterà atteggiamenti scorretti verso gli altri Soci;
  • se divulgherà le decisioni prese dall’Assemblea dei Soci, nel caso in cui le stesse potrebbero recare danno ad uno o più Soci o all’Associazione.

Le dimissioni o revoca dell’iscrizione di un associato non comporta alcun risarcimento né morale né materiale da parte dell’Associazione.


Art. 6 – PATRIMONIO
L’associazione trae risorse per il funzionamento e lo svolgimento delle proprie attività da:

  • quote annuali dei Soci;
  • contributi di Pubbliche Amministrazioni, Enti Locali, Istituti di Credito ed Enti in genere;
  • sovvenzioni, elargizioni, donazioni o lasciti di associati e/o di soggetti terzi pubblici e privati;
  • rimborsi;
  • eventuali entrate derivanti da piccole attività commerciali e produttive, conformi con gli scopi dell’associazione;
  • beni mobili ed immobili;
  • residui di gestione precedenti e da ogni altra entrata non prevista dal presente articolo.

I beni che costituiscono il patrimonio sono descritti nella contabilità sociale e in appositi inventari redatti secondo le leggi vigenti.


Art. 7 – ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE
Sono organi dell’Associazione: l’Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo e il Presidente.


Art. 8 – L’ASSEMBLEA DEI SOCI
L’Assemblea dei Soci è organo sovrano ed è costituita da tutti i Soci dell’associazione in regola con il pagamento della quota annuale. E’ convocata dal Consiglio Direttivo di norma una volta l’anno in seduta ordinaria, e ogni qualvolta lo stesso ritenga necessario in seduta straordinaria. Ogni associato potrà farsi rappresentare in assemblea da un altro associato con delega scritta. Ogni Socio non può ricevere più di una delega. La convocazione va effettuata attraverso comunicazione telefonica, posta ordinaria e/o posta elettronica. Gli inviti e gli avvisi devono specificare luogo, data, ora e Ordine del Giorno dell’Assemblea. L’Assemblea ordinaria ha il compito di:

  • eleggere i componenti del Consiglio Direttivo;
  • programmare le attività dell’Associazione;
  • costituire gruppi di studio, di ricerca e di lavoro;
  • approvare la relazione sull’attività sociale, bilancio preventivo e consuntivo;
  • deliberare sulle modifiche statutarie;
  • esaminare e deliberare ogni questione ad essa sottoposta dal Consiglio Direttivo.

L’assemblea ordinaria e straordinaria è presieduta dal Presidente, o in sua assenza dal Vicepresidente. L’Assemblea straordinaria è chiamata a pronunciarsi su modifiche allo statuto, su decisioni tempestive riguardanti il futuro dell’associazione e sullo scioglimento dell’associazione stessa, deliberando con voto favorevole non inferiore ai due terzi dei presenti. Di ogni Assemblea sarà redatto un verbale che verrà trascritto su apposito libro.


Art. 9 – IL CONSIGLIO DIRETTIVO
Il Consiglio Direttivo è organo esecutivo dell’associazione.
E’ composto da un minimo di 4 consiglieri, compreso il Presidente e il Vice Presidente, che durano in carica 1 anno, e sono rieleggibili più volte.
Il Consiglio Direttivo:

  • elegge tra i suoi componenti il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario;
  • designa i collaboratori tecnici preposti alle varie attività;
  • attua il programma delle attività sociali secondo gli scopi dell’associazione;
  • è responsabile degli atti amministrativi compiuti in nome e per conto del sodalizio;
  • delibera sulle domande di nuove adesioni;
  • predispone il bilancio preventivo e consuntivo;
  • provvede agli affari di ordinaria e straordinaria Amministrazione.

E’ presieduto dal Presidente o, in sua assenza, dal Vice Presidente, e in assenza di entrambi dal membro più anziano. Le sedute sono valide quando sia presente la maggioranza più uno dei componenti; in caso contrario viene rinviato ad altra data. E’ convocato di regola ogni anno e ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno, o almeno i 2/3 dei suoi componenti ne facciano richiesta. I componenti non percepiscono compenso per le loro attività. I verbali di ogni adunanza sono redatti dalla figura stabilita e sottoscritti dalla stessa vengono conservati agli atti.


Art. 10 – IL PRESIDENTE
Il Presidente viene eletto dal Consiglio Direttivo e dura in carica 1 anno. Ha il compito di presiedere il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei Soci, ed ha la rappresentanza e la firma legale dell’Associazione. E’ responsabile degli atti amministrativi compiuti in nome dell'associazione. E’ autorizzato a compiere atti di ordinaria e straordinaria amministrazione a firma singola in nome dell'associazione. Cura l'esecuzione delle delibere del Consiglio Direttivo e in caso di urgenza ne assume i poteri chiedendo ratifica allo stesso dei provvedimenti adottati nell'adunanza immediatamente successiva. In caso di assenza le sue mansioni vengono esercitate dal Vice Presidente. Le consegne del Presidente devono risultare da apposito processo verbale che deve essere portato a conoscenza del Consiglio Direttivo alla prima riunione utile.


Art. 11 – ESERCIZIO FINANZIARIO
L’esercizio finanziario dell’associazione decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Il rendiconto consuntivo è presentato all’Assemblea dei Soci per l’approvazione entro la fine del mese di febbraio dell’anno successivo. Il Consiglio Direttivo delibera la destinazione dei proventi derivanti dalle attività organizzate durante l’anno, in armonia con le finalità dell’associazione. In particolare tali utilizzi possono essere:

  • una parte al fondo di riserva;
  • acquisto di materiale infrastrutturale;
  • acquisto di materiale e strumentazioni necessari per le attività svolte;
  • redistribuzione tra le altre varie attività dell'associazione;
  • eventuali rimborsi spese.

In ogni caso, l’eventuale avanzo di gestione deve essere destinato a favore delle attività istituzionali statutariamente previste. I proventi delle attività non possono, in nessun caso, essere divisi tra gli associati, anche in forme indirette.


Art. 12 – MODIFICHE STATUTARIE
Il presente statuto può essere modificato dal Consiglio Direttivo costituito in seduta straordinaria con approvazione dell’80% dei componenti.


Art. 13 – SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE
Può avvenire con decisione dell’Assemblea dei Soci in seduta straordinaria con voto favorevole del 90% dei Soci. In caso di scioglimento i beni dell'associazione dovranno essere devoluti, salvo previa decisione da parte del Consiglio Direttivo, ad altra analoga associazione o a fini di pubblica utilità, salvo diversa imposizione della legge. Nel caso i soci abbiano versato a favore dell’Associazione somme a titolo di anticipazione per lo svolgimento delle attività statutarie, tali somme dovranno essere recuperate e restituite ai soci iscritti sotto qualsiasi forma, sia essa monetaria o in beni.


Art. 14 – RINVIO AL CODICE CIVILE
Per quanto non espressamente riportato nel presente Statuto si fa riferimento al Codice Civile e alle norme di legge stabilite dall’Ordinamento Giuridico Italiano in materia di Associazioni senza fine di lucro.

 
  Avola 13 Febbraio 2015

 

Il posto ideale per una vacanza rilassante nella Sicilia sud-orientale.
clicca qui


A Carlentini...

Antica Merceria dal 1972

Via Gramsci 35 (Santuzzi)
clicca qui


Il piacere di viaggiare




 
 
    Contatori visite gratuiti  

 
Copyright © 2011 - tutti i diritti riservati - Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile 2011 - 2018 - Italy - email: info@cavagrandedelcassibile.it

L'intento è quello di fornire un'informazione aggiornata e precisa. Il sito compie ogni ragionevole sforzo per assicurare che i materiali ed i contenuti pubblicati siano attentamente vagliati ed analizzati, siano elaborati con la massima cura e tempestivamente aggiornati. Tuttavia errori, inesattezze ed omissioni sono possibili. Si declina, pertanto, qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti nel Sito. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, si provvederà a correggerli.

Si invita in ogni caso a contattare l'Ente Gestore della Riserva al numero 0931 67450

Salvo Bianca Sicily