Home   Flora   Fauna   Escursioni   Foto & Video   Bacheca   Avola   Consigli Utili   Come Eravamo   Storia & Leggenda    
 
 
 



Anche su Facebook

 

Vedi la mappa su
 

 


Ddieri

Particolarmente suggestivo è il percorso che ci conduce nell'insediamento rupestre dei Ddieri (volgarmente chiamati dderii). Il complesso rupestre è raggiungibile da più punti di accesso. Qui ne indicherò uno in particolare. Punto di partenza è il cancelletto del Belvedere di Cava Grande dal quale si accede al sentiero denominato "scala cruci". Da qui si scende fino a metà costone dove si incrocia appunto il "sentiero di mezza costa" (20 metri prima, sulla sinistra, è visibile il segnale "H" sul terreno, punto di atterraggio dell'elisoccorso). Dopo 5-6 minuti di cammino si svolta a sinistra oltrepassando uno sperone roccioso conosciuto da coloro che lavoravano nella cava col nome di "pezza ri fummagghi" (in linea d'aria con un altro sperone roccioso a monte chiamato "u raloggiu" in quanto lo prendevano come punto di riferimento per orientarsi sull'orario in base alla distanza del sole dallo sperone). Si percorre il sentiero per altri 10 minuti circa e un rivo d'acqua prima e un grosso masso sulla destra dopo (fig. 1 - rif. a) ci segnalano che siamo in prossimità del punto  in cui iniziamo a salire verso i Ddieri (fig. 1 - rif. b). Dopo qualche decina di metri raggiungiamo il primo cunicolo (fig. 1 - rif. c e fig. 2). Una serie di cunicoli ci conduce in un punto da superare con l'ausilio di una corda già ancorata da altri escursionisti (fig. 3). Raggiunta la cima in cui è ancorata la fune ci si arrampica agilmente per qualche altra decina di metri giungendo ad un cunicolo orizzontale (fig. 4). All'estremità opposta di questo cunicolo ci si affaccia in un punto panoramico molto suggestivo del restante complesso rupestre che andremo a visitare (fig. 5). Un centinaio di metri o poco più e una nuova fune ci condurrà in un cunicolo (fig. 6) alla estremità del quale si passa strisciando in quanto un grosso masso franato ne ottura il passaggio (fig. 7). Siamo nel livello più alto del complesso dei Ddieri, nei pressi del passaggio più pericoloso di tutta l'escursione... (fig. 8). Si prosegue per altri 80-90 metri e si giunge al capolinea dal quale si può godere un magnifico panorama, una delle zone più belle di Cava Grande. Nel fondovalle è visibile il susseguirsi di laghetti e rapide (fig. 9 - Confluenza con Fosso Calcagno). Tornando indietro, scendendo il cunicolo di figura 7, è possibile visitare alcune grotte (fig. 10), fra le quali una grotta-cisterna con acqua sorgiva. Siamo alla fine della visita dei Ddieri. Da questo punto scendiamo attraverso la boscaglia per giungere al "sentiero di mezza costa", da questi a "scala cruci" e quindi al Belvedere, nostro punto di partenza.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda il video girato durante la visita ai Ddieri.

 

Assicurazioni

Veni Veni

Corso Garibaldi 57 Avola (SR)


Il posto ideale per una vacanza rilassante nella Sicilia sud-orientale.
clicca qui


A Carlentini...

Antica Merceria dal 1972

Via Gramsci 35 (Santuzzi)
clicca qui




 
    Contatori visite gratuiti  

 
Copyright © 2011 - tutti i diritti riservati - Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile 2011 - 2018 - Italy - email: info@cavagrandedelcassibile.it

L'intento è quello di fornire un'informazione aggiornata e precisa. Il sito compie ogni ragionevole sforzo per assicurare che i materiali ed i contenuti pubblicati siano attentamente vagliati ed analizzati, siano elaborati con la massima cura e tempestivamente aggiornati. Tuttavia errori, inesattezze ed omissioni sono possibili. Si declina, pertanto, qualsiasi responsabilità per errori, inesattezze ed omissioni eventualmente presenti nel Sito. Qualora dovessero essere segnalati degli errori, si provvederà a correggerli.

Si invita in ogni caso a contattare l'Ente Gestore della Riserva al numero 0931 67450

Salvo Bianca Sicily